Arctic Monkeys quale futuro?

Gli Arctic Monkeys sanno proprio come godersi la vita! Attualmente c’è chi bada alla prole, chi s’è sposato, chi è in procinto di fare entrambe le cose. E anche chi continua imperterrito a spassarsela con le modelle.

Sono passati due anni dalla pubblicazione di AM. Chi segue le Scimmie di Sheffield dal principio sa che stiamo attraversando la pausa più lunga.

Le regole di mercato impongono questi lunghi stop, specie dopo una stagione di successi. Per poi puntare sul “ritorno col botto”.

Cosa vogliamo dal futuro, da un ipotetico nuovo album degli Arctic Monkeys? Che sia “fortemente rock”. Non sappiamo come e quando, ma dovrà essere così, per forza.

Nell’epoca caotica delle reunion a tutti i costi, dei cd fotocopia e dell’alternative a portata delle masse, quella la strada. Ma… la voglia c’è?

Alex Turner disse che il rock non morirà mai. Lo dovrà dimostrare…

Noi altri intanto, che siamo sempre affezionati alle Scimmie Artiche e alla nostra fanbase, stiamo preparando “qualcosa di fico” per festeggiare il decennale dalla pubblicazione di Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not, primo storico album che vide la luce nel gennaio 2006.

Vi faremo sapere.

Al prossimo aggiornamento, quando avremo l’ispirazione per scriverlo. 🙂

5 Comments

  1. Per qaunto mi riguarda, “AM” è stato il miglior disco di Alex Turner, ma non degli Arctic Monkeys. Mi piacerebbe un loro ritorno a sonorità più Garage Rock

  2. Quanto li vorrei indietro ai tempi di I Bet You Look Good On the Dancefloor.. Non che AM non mi piaccia , anzi lo amo.. Ma vorrei un ritorno al vecchio stile.
    Vorrei sopratutto un loro ritorno

  3. Anche io ho voglia di sentire picchiare forte la batteria …..AM è stupendo …ma , il rock non morirà mai !!

  4. tireranno fuori “un the best of” se le regole di mercato come dici te dave glielo imporranno

Comments are closed.