Arctic Monkeys, terzo album imminente! Articolo tratto da RockStation Magazine maggio 2009

Abbiamo deciso che d’adesso in poi, oltre a trattare come di consueto le news attualissime, daremo anche nuova luce ai nostri vecchi lavori sugli Arctic Monkeys, per far conoscere nel migliore modo possibile, anche ai fan dell’ultima ora, la storia dei quattro di Sheffield. Questo sito ha una storia lunga, che parte dal lontano 2006, e abbiamo raccolto ogni tipo di informazione umanamente immaginabile!

Ecco un articolo pubblicato nel 2009 (ancora non conoscevamo il nome di Humbug…) a firma di chi gestisce questo spazio, stavolta sul magazine musicale RockStation, una rivista uscita su cartaceo, che speriamo presto potrà arricchirsi di nuove pubblicazioni.

Arctic Monkeys, terzo album imminente! – pubblicato il 3 Maggio 2009 su RockStation Magazine

arctic monkeys fwn era

Gli Arctic Monkeys hanno appena finito di registrare il loro terzo album, dal nome ancora top secret, e sono in procinto di pubblicarlo dopo l’estate, a due anni dall’ultimo Favourite Worst NightmareContinua a leggere

Boom di vendite di dischi per gli Arctic Monkeys dopo Glastonbury 2013

La performance sul Pyramide Stage del Glastonbury Festival dello scorso 28 Giugno 2013 ha fruttato agli Arctic Monkeys un incredibile boom di vendite su Amazon. Stando infatti a quanto riportato da Music Week gli artisti che si sono esibiti durante la kermesse musicale britannica hanno complessivamente visto un aumento medio del 536% negli acquisti di MP3 e di CD sul sito del colosso dell’e-commerce. Humbug, terzo album delle Scimmie Artiche ha fatto registrare addirittura un incremento delle vendite del 1795%. Tuttavia il record è toccato all’album Playing In The Shadows degli Example, con un impressionante +2538%.

arctic-monkeys-glastonbury-vendite

HUMBUG: la recensione (2009)

A distanza di quattro anni dalla data di pubblicazione, Arctic Monkeys Italia ripropone la sua recensione dell’album probabilmente più discusso della band di Sheffield: HUMBUG.

Arctic Monkeys - Humbug

Il tempo è uno strumento che va usato con perspicacia e calma. Esso dona l’ineguagliabile possibilità di continuare, cambiare o modificare qualunque cosa si stia facendo o vivendo. Il tempo per gli Arctic Monkeys è stato sfruttato affinché la loro musica, il loro modo di comporre canzoni e, inesorabilmente, il loro look cambiasse quel poco che bastava per rimanere con una propria identità e un proprio sound, evolvendoli tuttavia su di un livello artistico superiore. Il risultato di questo processo durato ben due anni è Humbug.

Se con Favourite Worst Nightmare la loro maturità come band si era notevolmente avvicinata ai grandi gruppi rock contemporanei, adesso la situazione sembra progredita notevolmente, incoronando i quattro, ormai non più “ragazzini” di Sheffield, come musicisti di livello formidabile per la loro abilità nel suonare i propri strumenti e nel comporre, soprattutto nel caso di Alex Turner, vere e proprie poesie tramutate in testi per canzoni. Già dalle prime composizioni questa particolare caratteristica del frontman è apparsa quasi un marchio di fabbrica, come a voler urlare al mondo che l’ermetica e il linguaggio figurato non sono poi una bestemmia all’interno di una traccia rock.

Continua a leggere