Tag: humbug

HUMBUG: la recensione (2009)

A distanza di quattro anni dalla data di pubblicazione, Arctic Monkeys Italia ripropone la sua recensione dell’album probabilmente più discusso della band di Sheffield: HUMBUG.

Arctic Monkeys - Humbug

Il tempo è uno strumento che va usato con perspicacia e calma. Esso dona l’ineguagliabile possibilità di continuare, cambiare o modificare qualunque cosa si stia facendo o vivendo. Il tempo per gli Arctic Monkeys è stato sfruttato affinché la loro musica, il loro modo di comporre canzoni e, inesorabilmente, il loro look cambiasse quel poco che bastava per rimanere con una propria identità e un proprio sound, evolvendoli tuttavia su di un livello artistico superiore. Il risultato di questo processo durato ben due anni è Humbug.

Se con Favourite Worst Nightmare la loro maturità come band si era notevolmente avvicinata ai grandi gruppi rock contemporanei, adesso la situazione sembra progredita notevolmente, incoronando i quattro, ormai non più “ragazzini” di Sheffield, come musicisti di livello formidabile per la loro abilità nel suonare i propri strumenti e nel comporre, soprattutto nel caso di Alex Turner, vere e proprie poesie tramutate in testi per canzoni. Già dalle prime composizioni questa particolare caratteristica del frontman è apparsa quasi un marchio di fabbrica, come a voler urlare al mondo che l’ermetica e il linguaggio figurato non sono poi una bestemmia all’interno di una traccia rock.

(altro…)